Recupero Crediti, Insolvenze in Uk, Costituire Società


Home
Costituire società
LTD in UK
Recupero Crediti
Insolvenze in UK
Contrattualistica
Diritto del LavoroNovità in UK
Dettagli/Contatti
 

 

 

 

SUCCESSIONI INGLESI`

Visita il mio nuovo website a: www.Italy-UK-Law.com

Il nuovo indirizzo del mio Studio e: i2 Office, 30th Floor,

40 Bank Street, London E14 5NR

Tel. +44 - 0203 102 9650


A chi si applica la Legge Inglese.

La legge di successione inglese ha un applicazione differenziata a seconda che si tratti di beni immobili (case, terreni etc.) oppure di beni mobili (conti bancari, azioni, titoli etc.).

Nel caso di beni immobili la legge di successione inglese si applica agli immobili che si trovano in Inghilterra e Galles (il Nord Irlanda e la Scozia sono giurisdizioni completamente diverse con leggi successorie diverse).

Nel caso di beni mobili, la legge inglese si applica a tutte le persone che sono domiciliate in Inghilterra e Galles. Il concetto di “domicilio” (Domicile) e` stato elaborato dalla Common Law ed e` completamente diverso dall` omonimo concetto regolato dall` art. 43 del nostro Codice Civile.

La legge inglese e` diversa su questo punto fondamentale dalla legge Italiana, per cui vanno considerate con cautela e con un legale specializzato le conseguenze pratiche per un cittadino Italiano che desidera fare testamento in Inghilterra.

Cosa succede se una persona soggetta alla legge inglese muore senza lasciare testamenti.

In questo caso la legge inglese prevede la successione intestata (Intestate estates), che e` regolata dall` Administration of Estates Act 1925 (Legge sull` amministrazione degli assi ereditari del 1925).

Il punto fondamentale e` determinato dalla sopravvivenza del coniuge.

Ove il coniuge sopravviva al Defunto, avra` diritto:
- a tutti gli oggetti e beni mobili del defunto (come definiti dalla legge inglese),
- ad un legato di GBP 250.000
- ad un diritto di uso / interesse in un trust su ½ dell` asse ereditario residuo.

Ove il Defunto lasciasse anche dei figli agli stessi andra` la rimanente quota di ½ dell` asse ereditario residuo, soggetto ad un trust nel caso gli stessi siano minorenni.

Qualora il Defunto non lasciasse figli, il legato al coniuge superstite aumenta a GBP 450.000. La rimanente quota di ½ dell` asse ereditario residuo va distribuita ai genitori se in vita, e/o ai fratelli e sorelle del Defunto.

Se il Defunto non lascia un coniuge, allora per legge l` asse ereditario andra` distribuito a:
- i figli
- i genitori
- i fratelli e sorelle del Defunto
- i nonni del Defunto
- gli zii e le zie.


E se tutti questi mancano allora l` intero asse ereditario devolve alla Corona, oppure al Ducato di Lancaster o al Duca di Cornovaglia. L` argomento e` estremamente tecnico, e si consiglia sempre di considerare la propria posizione specifica con legali specializzati.

Tuttavia, e` chiaro che, se una persona soggetta alla legge inglese muore senza lasciare un testamento valido, nella stragrande maggioranza dei casi, l` intero asse ereditario passa al coniuge superstite.

Fiscalmente questa successione e` neutra, in quanto nella grande maggioranza dei casi (ma ci sono importanti eccezioni), non si applicano imposte di successione inglesi ai trasferimenti successori al coniuge sopravvissuto.

In pratica, questa successione non e` pero`sempre soddisfacente, specialmente nel caso di assi ereditari medio / piccoli, quando il titolare potrebbe voler fare lasciti / donazioni direttamente ai propri figli, ad altri familiari oppure anche a terzi, enti di beneficienza etc.

In questi casi, secondo la legge inglese e` necessario fare testamento.

Testamenti inglesi

Diversamente dalla legge italiana, la legge inglese conosce un solo tipo di testamento, fatte pero` salve alcune eccezioni.

Ai sensi del Wills Act 1837 (la Legge sui Testamenti del 1837), un testamento inglese deve
- essere redatto per iscritto
- firmato dal testatore, o da altri dallo stesso delegati in sua presenza
- tale firma deve essere intesa a conferire validita` giudirica al testamento
- la firma deve essere apposta alla presenza di due testimoni
- che poi dovranno firmare a loro volta il testamento.

Non e` necessario che il testamento sia redatto personalmente di pugno del testatore, ne` e` necessaria la presenza / intervento di notai o altri pubblici ufficiali.

Sebbene questi ed altri requisiti legali siano piuttosto semplici, gli annali giudiziari della Common Law sono costellati da sentenze che hanno dichiarati nulli testamenti inglesi, a causa del mancato rispetto delle formalita` di legge. E` quindi consigliabile farsi assistere da legali specializzati, per evitare brutte soprese ai propri eredi.

La legge successoria inglese non conosce la successione necessaria o legittima, che in Italia riserva quote minime dell` asse ereditario ai parenti del Defunto. E` quindi possibile essere estremamente capricciosi nel proprio testamento, lasciando tutti i propri beni a terzi, e negando anche un solo riconoscimento, ai propri familiari piu` vicini.

Questa dottrina della piu` assoluta liberta` testamentaria e` pero` temperata da una legislazione relativamente recente (Inheritance (Provisions for Family and Dependants) Act 1975) - Legge sulla successione dei familiari e di coloro che hanno un rapporto di dipendenza, del 1975).

Ai sensi di questa legge, e` possible rivolgersi ai tribunali quando il Defunto abbia lasciato un testamento oggettivamente non ragionevole, ed ottenerne la correzione giudiziaria dello stesso.

Le classi di conviventi / parenti che hanno il diritto di richiedere questa “correzione giudiziaria” ai testamenti inglesi, e` pero` estremamente ridotta.

Inoltre questa legislazione e` interpretata in modo piuttosto restrittivo dai tribunali inglesi, e si applica solo se il Defunto era domiciliato in Inghilterra e Galles.

Claudio Del Giudice
(Diritti d` autore riservati, 23.02.2011)


 

Home - Costituire Società - Recupero Crediti - Insolvenze
Contrattualistica - Diritto del lavoro - Novità - Contatti